AssociazioniDoxerPlace

La Romulea domina e vince il 10° appuntamento con il Road Show 2k 20, giocando in maniera splendida. La formazione composta da Emanuele Pirro Giovanni Antonio Polichetti (capocannoriere di giornata con 22 reti realizzate) vince la tappa del Lazio e andrà a sfidare gli altri campioni regionali nelle finali di Coverciano (23 maggio). Prestazione pazzesca per i ragazzi della Romulea (che peraltro sta aprendo una Academy dedicata agli Esport), in grado di segnare 37 gol – senza subirne – nelle prime quattro partite del torneo, tra girone e semifinale. Nell’atto conclusivo, però, i bravissimi avversari dell’Acqua Acetosa hanno tenuto testa ai campioni, perdendo 5-2. L’Acqua Acetosa non aveva subito alcuna rete fino a quel momento della giornata, come i suoi avversari.

All’evento, all’hotel Duca D’Este di Tivoli (Roma), hanno partecipato in tutto otto team: oltre ai neo campioni della Romulea, i finalisti dell’Acquacetosa (con i giocatori Giorgio Milone e Francesco Caperna), il Villalba (Edoardo Morgante, Alessandro Dautiglia), l’Elis (Lorenzo Ricci, Marco Parlani), il Guidonia (Loreto Valle, Agostino Puglia), l’Albula (Raffele Passaro, Leonardo Passato), il Tirreno eSport (Francesco Berardi, Alessio Leoni) e la Nuova Milvia (Valerio Falzoi, Gianmarco Bassi). Insieme a loro anche i player di Insuperabili Onlus, associazione che attraverso lo sport mira a garantire la crescita e l’integrazione di ragazzi con disabilità. 

Presente ovviamente anche DoxerPlace, con i suoi esponenti e il suo stand, sempre vicino alle società e ai tesserati della Lega Nazionale Dilettanti.